Sei un appassionato di calcio?! Resta sempre aggiornato 24 ore su 24 su facebook con le flash news di newscalcio.it ! Clicca su Mi Piace

Powered By News Calcio

Newscalcio.it - calcio news in tempo reale
Fiorentina News Genoa News Inter News Juventus News Lazio News Milan News Napoli News Palermo News Roma News Sampdoria News

Mondiali Russia 2018: favorite, outisder e cenerentole secondo Riccardo Trevisani

| in Calcio Estero, News Calcio,
  Commenti disabilitati su Mondiali Russia 2018: favorite, outisder e cenerentole secondo Riccardo Trevisani

mondiali russia 2018È davvero finito il countdown, i Campionati del Mondo in Russia sono ormai entrati nelle case di miliardi di tifosi. Come ogni kermesse continentale che si rispetti, ecco le polemiche, i clamorosi colpi di scena e le indiscrezioni che la fanno da padrona nei corridoi più nascosti. Mai come questa volta le tante valide outisder potrebbero insidiare le solite big.

A scuotere più di ogni altro aspetto la vigilia del Mondiale è stato l’assurdo licenziamento dell’ormai ex Ct della Spagna Lopetegui, promesso sposo del Real Madrid. La Federazione non ha gradito, affidando le sorti della Nazionale all’ex bandiera blancos e spagnola Hierro.

Secondo Riccardo Trevisani, telecronista di Sky Sport e intervistato in esclusiva da bwin, questo non dovrebbe rappresentare un problema ai fini del percorso delle furie rosse in Russia: “È chiaramente qualcosa di inatteso, ma secondo me non cambierà il loro modulo e gli spagnoli avranno grosso modo le stesse chance. E a tal proposito non sono d’accordo con le perplessità perché a me piace moltissimo. Con Lopetegui hanno cambiato modo di giocare, hanno una squadra molto verticale dove Diego Costa potrebbe essere finalmente decisivo”.

Troppo facile designare la favorita, il Brasile, se non altro perché forse mai come in questa edizione presenta una rosa completa in tutti i reparti, ma occhio anche alla Francia: “In effetti non ha punti deboli, almeno in apparenza: dal portiere ai terzini, al centrocampo e ovviamente all’attacco. Per questo indicare il Brasile – prosegue Trevisani – è talmente scontato che sembra banale ma è così. L’altra grande favorita è la Francia e dal quarto che li potrebbe vedere di fronte uscirà la superfavorita per il titolo”.

Come da molti ritenuto, la vera outsider del Mondiale potrebbe essere la Croazia che, assieme al Belgio, presenta una serie di grandi e giovani talenti in numero importante, col giusto mix di esperienza e gioventù: “La Croazia ha tanta qualità e diversi giocatori in grado di risolvere. Modric, Rakitic, Mandzukic, Perisic, Pjaca… basta che ne stiano bene tre e possono vincere contro chiunque”, afferma Trevisani.

Che, a guardare Messi e l’Argentina, storce un po’ il naso con scetticismo e pessimismo: “La situazione è molto difficile per loro. Spero che nel ‘disastro’ si possano ricompattare, ma già nel girone non sarà semplice”.

Alla serie di possibili sorprese si aggiunge senza dubbio la Colombia di James e Falcao, magari l’Egitto di un Salah che però salterà quasi certamente il difficile esordio con l’Uruguay, che tanto suona come uno spareggio.

Chissà se sarà il Mondiale in cui finalmente l’Inghilterra di Kane ed Alli dimostrerà di essere all’altezza di un grande evento, o se potrà diventare l’anno giusto di una squadra africana: “Dal 1994 ogni mondiale si dice che sarà quello dell’esplosione definitiva di una nazionale africana, eppure fino a oggi non si è visto nulla. Mi sarebbe piaciuto vedere l’Egitto con Salah dall’inizio, perché credo che avrebbe avuto buone potenzialità. Ma con Momo fuori alla prima partita, che è già uno spareggio, sarà durissima”, conclude Trevisani.

 

  Ragazze in Webcam
Chat Gratis e senza registrazione

Commenti chiusi