Sei un appassionato di calcio?! Resta sempre aggiornato 24 ore su 24 su facebook con le flash news di newscalcio.it ! Clicca su Mi Piace

Powered By News Calcio

Newscalcio.it - calcio news in tempo reale
Fiorentina News Genoa News Inter News Juventus News Lazio News Milan News Napoli News Palermo News Roma News Sampdoria News

Torna Juve formato maxi: Del Neri per Iaquinta-Amauri

| in Serie A,
 
  Commenti disabilitati su Torna Juve formato maxi: Del Neri per Iaquinta-Amauri

Torna Juve formato maxi: Del Neri per Iaquinta-Amauri

Le due torri bianconere sono le prime due scelte del tecnico anche se fino a qui insieme hanno giocato solo 125′. In attacco c’è abbondanza: col Lecce saranno disponibili anche Del Piero e Quagliarella
VINOVO, 10 ottobre –  Una settimana fa era una speranza, ades­so è un progetto concreto. Luigi Del Neri fino all’ul­timo ha confidato di pre­sentarsi a San Siro con l’artiglieria pesante. L’i­dea di affrontare l’Inter con la coppia Amauri- Ia­quinta gli frullava in te­sta da un po’ di tempo. Ci ha provato fino all’ultimo. « Se convoco Amauri e per farlo giocare » , confidò il tecnico alla vigilia del big match. Alla fine il brasi­liano- italiano non ha su­perato l’ultimo provino. Cambio di programma, dentro Fabio Quagliarella. La variazio­ne allo spartito ha cam­biato il modo di giocare, non l’obiettivo. L’ex napo­letano si è sacrificato e ha avuto sui piedi la palla più ghiotta della partita. Non l’ha concretizzata. Del Neri, però, ha avuto dalla squadra quelle ri­sposte che si aspettava. SOLO RIMANDATO – L’i­dea, quella dell’attacco pesante, è stata solo ri­mandata. Del Neri non l’ha abbandonata, è pron­to a riproporla. La pausa, come previsto, gli ha resti­tuito Amauri in buone condizioni. Il brasiliano­italiano negli ultimi gior­ni ha svolto una prepara­zione particolare con il re­cuperatore Marco Luison. Un po’ di lavoro sulla sab­bia, un po’ di rapidità tra i coni, un po’ di palestra. Ieri mattina si è aggrega­to completamente al grup­po. Del Neri lo ha impie­gato come centravanti ( co­me suo solito ha alternato tutte le punte) nelle eser­citazioni tattiche. Non ci vuole uno specialista del linguaggio del viso per ca­pire quanta voglia Amau­ri abbia di tornare prota­gonista. Anche in allena­mento esulta ad ogni gol, ora vuole ripetere il gesto sotto la curva bianconera. Martedì, dopo i due giorni di riposo, comincia uffi­cialmente la “ missione Lecce”. Amauri è pronto a correre per una maglia da titolare. POCHI MINUTI –  Come suo solito Del Neri stabi­lirà la formazione solo a ridosso della partita, dopo aver osservato attenta­mente il lavoro settima­nale. Un’idea di base, però, il tecnico di Aquileia già ce l’ha. E l’idea è quel­la di riprendere la corsa in campionato con l’arti­glieria pesante. Amauri e Iaquinta ( senza nulla to­gliere a Del Piero e Qua­gliarella, che hanno altre qualità) garantiscono po­tenza, forza nel gioco ae­reo e profondità, un mix che si abbina perfetta­mente con la spinta sulle fasce su cui tanto lavora l’allenatore. Per una sorta di maledizione, però, fin qui Del Neri li ha potuti utilizzare insieme solo per una partita e mezzo. Nel­la ripresa contro il Paler­mo, nel tentativo ( non riu­scito, nonostante la rete dell’ex Udinese) di rad­drizzare il match. E per 80’ minuti nel largo suc­cesso contro il Cagliari, dove non hanno segnato ma hanno aperto spazi importanti per le scorri­bande di Milos Krasic. Sembrava il perfetto anti­pasto per la quattro giorni di fuoco Manchester- Inter. I problemi alla caviglia dell’attaccante palermita­no hanno bloccato tutto, come era successo nel me­se precedente per l’infor­tunio muscolare che ave­va frenato la sua estate brillante ( 3 gol come Del Piero in Europa League). In precedenza, invece, era stato Iaquinta a “farsi de­siderare”. L’azzurro ha iniziato la stagione per i fastidi muscolari ereditati dallo sfortunato Mondiale sudafricano. Il suo cam­pionato è iniziato contro la Sampdoria, alla secon­da giornata. Da quel mo­mento un graduale cre­scendo: il gol di Udine, la rete al Palermo, fino al­l’eurogol di Manchester, quello alla Iaquintovic… GIORNI DECISIVI –  Da martedì partirà la corsa interna. Il traffico, in otti­ca Lecce, è parecchio in­tenso. Iaquinta è il più in forma, ultimamente ha giocato con continuità; Amauri è il centravanti che più si adatta all’idea di gioco del tecnico juven­tino. Attenzione però a non sottovalutare l’impre­vedibilità che garantisce Quagliarella ( anche lui perfettamente recupera­to) o i colpi di genio di Del Piero, che insegue il pri­mo centro in campionato. Già, fin qui ha riservato le magie ( e che magie) sola­mente ai salotti europei. Del Neri dovrà mandarne due in panchina. Un bel problema, no un bel van­taggio. Filippo Cornacchia 

continua lettura su TuttoSport

  Ragazze in Webcam
Chat Gratis e senza registrazione

Commenti chiusi